Rivoluzione coronavirus. Amazon a mezzo servizio

L’epidemia di coronavirus covid-19 sta avendo un impatto sempre più profondo sulla nostra vita, i Governi sono stati costretti a prendere decisioni dure ma necessarie per superare la crisi.

Anche alcune certezze granitiche alle quali eravamo abituati si stanno sfaldando, i fans dello shopping online in queste ore stanno scoprendo che Amazon sta applicando delle restrizioni per quanto riguarda Italia e Francia.

La vendita di prodotti non essenziali sta per essere sospesa per non sovraccaricare i servizi di spedizione con acquisti frivoli.

Per rispettare le norme di sicurezza sui luoghi di lavoro, Amazon ha dichiarato che la società ha preso questa decisione perché non è in grado di smaltire nei tempi previsti tutti gli ordini pervenuti .

Così come i clienti utilizzano l’e-commerce come strumento utile ai loro sforzi di distanziamento sociale, anche noi abbiamo adottato misure specifiche di distanziamento all’interno dei nostri centri di distribuzione affinché i nostri dipendenti possano lavorare in sicurezza. La combinazione di questi due elementi ci richiede di concentrare la nostra capacità disponibile sui prodotti che hanno la massima priorità e, a partire da oggi, smetteremo temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti non di prima necessità sia su Amazon.it che su Amazon.fr. Questa decisione consente ai nostri dipendenti dei centri di distribuzione di focalizzarsi sulla ricezione e spedizione dei prodotti di cui i clienti hanno più bisogno in questo momento. I clienti possono ancora ordinare molti di questi prodotti dai partner di vendita che effettuano direttamente le spedizioni. Comprendiamo che questo è un cambiamento per i nostri partner di vendita che utilizzano la Logistica di Amazon e apprezziamo la loro comprensione in questo momento in cui diamo priorità ai prodotti di cui i clienti hanno più bisogno.

Tra i prodotti di prima necessità che continueranno a essere venduti troviamo articoli per bambini, apparecchiatura per la salute, la casa e cura della persona.

Rimane attivo il servizio Amazon pantry che permette di poter fare la spesa direttamente da casa, e rimangono attive anche le forniture industriali scientifiche e per animali domestici.

Si legge in un messaggio inviato da Amazon.com ai venditori cinesi attraverso la piattaforma di social media WeChat. L’annuncio è stato fatto ai venditori con sede in Cina, che potrebbero vedere le loro attività crollare. I venditori cinesi rappresentano il 45% dei venditori attivi su Amazon.fr, e il 44% su Amazon.it, secondo i dati di Marketplace Pulse, una società di ricerca sull’e-commerce.

Con effetto immediato, Amazon smetterà di ricevere ordini FBA (fulfillment by Amazon) da parte dei clienti su prodotti non essenziali sul suo sito in Italia (Amazon.it) e in Francia (Amazon.fr), in modo che i dipendenti delle operazioni possano concentrarsi sull’evasione e la consegna degli ordini di cui i consumatori hanno più bisogno ora.

I servizi per la consegna rapida Amazon Prime restano sempre attivi e sottoscrivibili, permettono di ricevere i beni acquistati entro 2 o 3 giorni.

[content-egg-block template=custom/all_offers_grid]

 

 

 

LGD Informatica
We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

LGD Informatica
Logo